Dove siamoMilano 02 23164046 - Novara 349 6091846 - Bergamo 035 299573
Clicca e scopri
la tua Colonna Vertebrale
   
La chiropratica
   Storia
   Come funziona
   Come si diventa
È utile per
   Per quali problemi
      - Mal di schiena
      - Colpo di frusta
      - Mal di testa
      - Cervicalgia
      - Altri problemi
      - Ricerca
   A chi serve
      - Per tutti
      - Sportivi
      - Anziani
      - Bambini
      - In gravidanza
La visita dal chiropratico
   La prima visita
   Tecniche specifiche
   Kinesiologia applicata
Dr. Andrea Clementoni

Personaggi famosi

Chiropratica nei media
FAQ

Link
Dove siamo
Contatti
Assicurazioni e Convenzioni
Credits
Scarica il coupon promozione


FAQ

Quando è nata la chiropratica e quanto è diffusa nel mondo?

La chiropratica, nata in USA alla fine dell’Ottocento, è la terza professione sanitaria per laureati al mondo dopo quelle di medico e odontoiatra. Il chiropratico non è un medico, ma ha alle spalle un corso universitario di pari durata. (Vedere come si diventa chiropratici)

La chiropratica è naturale?
La chiropratica è del tutto naturale. Attraverso tecniche altamente specifiche utilizza LE CAPACITA’ RESIDUE dell’organismo per ritrovare un equilibrio di benessere: NON aggiunge (es. non prescrive medicine) e NON toglie (es. non fa uso della chirurgia) nulla all’organismo.

Che dice la ricerca scientifica sulla chiropratica?
La ricerca scientifica ha dimostrato l’efficacia della chiropratica per lombagie (mal di schiena), mal di collo (cervicalgia e cervicobrachialgia), mal di testa, in caso di colpo di frusta, traumi sportivi, ernie del disco, protrusioni discali. Recenti studi su asma, depressione, ansia, ipertensione, vertigini, dismenorrea, otite cronica e coliche infantili sfatano ora l’idea che sia utile solo per i problemi articolari o della schiena. (Vedere "Ricerca Regione Lombardia su lombalgia e ernia del disco")

A chi può servire la chiropratica?
La chiropratica è davvero per tutti a qualunque età. (In USA,dove operano oltre 70.000 laureati in chiropratica, è del tutto normale che un bambino appena nato sia visitato da un dottore in chiropratica, i corsi di geriatria chiropratica presso le università la rendono assai utile anche perle persone in età molto avanzata).

In Italia ci si può laureare in chiropratica?
In Italia ancora non esiste un’università o scuola accreditata di chiropratica.In assenza di una legge specifica esistono molte persone che trattano la colonna vertebrale con alle spalle corsi nei week end o scuole o non accreditate dagli organismi internazionali di controllo.
L'organizzazione mondiale della SANITA' ha preso atto da poco di questo problema e ha elaborato nuove regole per i Paesi che non hanno leggi specifiche a tutela dei cittadini.

Quanti sono i laureati in chiropratica in Italia?
I chiropratici in Italia sono meno di 400 e solo circa 60 italiani e sono tutti laureati all’estero (USA, Canada, Regno Unito, Francia, Danimarca etc). La maggior parte di loro fa parte dell’AIC Associazione Italiana Chiropratici (N Verde 800-017806).

Come si diventa chiropratico?
Per diventare chiropratico occorrono 6 o 7 anni di studi universitari presso un’università riconosciuta dagli organismi internazionali che controllano l’educazione chiropratica (riconosciuti da USA, Canada e paesi nordeuropei)
Il chiropratico frequenta lo stesso numero di ore di corsi universitari di un medico ma poiché non prescrive medicine lo studio si concentra su neurologia, fisiologia, anatomica, e tecniche manipolative e non della colonna vertebrale. (C’è l’obbligo di effettuare 1000 ore di internato in clinica prima di laurearsi cui seguono gli esami di stato)

La chiropratica ha a che fare con la fisioterapia e l’osteopatia?

La chiropratica non va confusa con fisioterapia e osteopatia: i corsi di studio sono molto diversi. Questa confusione si è verificata solo in Italia. A differenza dell'osteopatia la chiropratica è regolarmentata dalla legge italiana (dal 21/12/2007).

Quando è il momento migliore per andare da un chiropratico?

In America e altri Paesi è normale andare dal chiropratico regolarmente senza attendere che insorga il dolore, come noi già facciamo con il dentista senza aspettare il mal di denti.La chiropratica consente al corpo di esprimere il suo massimo potenziale. Gli atleti lo sanno molto bene e ad alto livello professionistico si sottopongono regolarmente a sedute periodiche dal chiropratico.

La chiropratica è sinonimo di manipolazioni?
Il chiropratico laureato è senza dubbio il professionista che ha il più completo e sofisticato training oggi disponibile in tecniche manipolative della colonna vertebrale ma esistono tecniche in chiropratica che non prevedono o utilizzano in modo ridotto correzione manuale o manipolazione (PER ES: le tecniche chiropratiche ACTIVATOR e SOT ). Inoltre la correzione manuale del chiropratico è sempre ALTAMENTE SPECIFICA. Questo contraddistingue il trattamento del chiropratico da qualunque altro trattamento manipolativo della colonna vertebrale.

Il trattamento del chiropratico è doloroso?
L’aggiustamento Chiropratico è ben studiato, esatto, gentile e molto ben distinto da una “manipolazione”.Quando viene fatta una correzione manuale di una vertebra si applica una forza ben dosata e diretta e a volte si può sentire un classico schiocco (altro non è che il rumore provocato dalla decompressione dei gas disciolti nel liquido sinoviale che circonda l’articolazione): può esservi schiocco ma non dolore.
Inoltre i chiropratici utilizzano anche tecniche non manipolative, “senza schiocco”.

Nota: Secondo il Ministero di Salute Canadese (Rapporto Manga), “Una manipolazione vertebrale è molto più efficace e sicura quando è effettuata da un Dottore in Chiropratica.”